Chimica Analitica Strumentale con Laboratorio (Curriculum Chimica Industriale)

 

Instrumental Chemical Analysis

 

Anno accademico 2018/2019

Codice attività didattica
CHI0072
Docenti
Prof. Laura Anfossi (Titolare del corso)
Prof. Claudio Baggiani (Titolare del corso)
Dott. Marco Ginepro (Titolare del corso)
Corso di studio
Chimica e Tecnologie Chimiche
Anno
3° anno
Tipologia
Caratterizzante
Crediti/Valenza
10
SSD attività didattica
CHIM/01 - chimica analitica
Erogazione
Tradizionale
Lingua
Italiano
Frequenza
Lezioni frontali facoltative; laboratorio obbligatorio
Tipologia esame
Orale
Prerequisiti
Chimica Analitica, Chimica Fisica, Fisica
 
 

Obiettivi formativi

  • Italiano
  • English

In accordo con gli obiettivi formativi specifici del Corso di Laurea, l'insegnamento ha come obiettivo l'acquisizione da parte degli studenti degli elementi di base relativi alle principali tecniche di analisi chimica strumentale, con lo scopo di offrire agli studenti gli strumenti culturali sufficienti per comprendere la teoria di base, gli aspetti pratici e il campo di applicazione delle tecniche in oggetto. Il laboratorio didattico ha altresì lo scopo di fornire adeguate competenze pratiche, di responsabilità prefessionale e di sicurezza in ambiente di lavoro.

 

Risultati dell'apprendimento attesi

  • Italiano
  • English

In questo insegnamento gli studenti dovranno acquisire le seguenti capacità dettagliate secondo i descrittori di Dublino:

a) conoscenza e capacità di comprensione: gli studenti acquisiscono conoscenze e capacità di comprensione nel settore della chimica analitica strumentale attraverso l'apprendimento dei principi di funzionamento della moderna strumentazione analitica in termini di funzionamento e di fenomenologia fisica.

b) capacità di applicare conoscenza e comprensione:  l'insegnamento coniuga fondamenti teorici e prassi e metodologie sperimentali, mettendo in grado lo studente di dare un'applicazione pratica al sapere acquisito nell'ambito della chimica analitica strumentale, così da saper affrontare e risolvere le problematiche professionali direttamente o indirettamente collegate ad esso.

c) autonomia di giudizio: uno degli obiettivi fondamentali dell'insegnamento è costituito dall'apprendimento critico. Esso è perseguito in modo sistematico mediante la continua interazione tra docenti e studenti. In virtù del bilanciamento delle attività formativo a carattere teorico e pratico-sperimentale gli studenti vengono ad acquisire la capacità di raccogliere ed eleborare dati.

d) abilità comunicative:  gli studenti acquisiscono la capacità di comunicare conoscenze, problemi e soluzioni inerenti l'analisi chimica strumentale. Sono altresì in grado di esporre valutazioni e motivazioni in modo chiaro e comprensibile a interlocutori specialisti e non specialisti. L'abilità comunicativa deriva dall'adeguata conoscenza delle tematiche e problematiche oggetto della comunicazione. Il confronto e l'interazione con il docente sviluppano queste capacità. 

e) capacità di apprendimento: la presenza di teoria e pratica di laboratorio genera le motivazioni che stimolano e rendono possibile l'apprendimento permanente da parte degli studenti

 

Programma

  • Italiano
  • English

Introduzione alla chimica analitica strumentale. Spettrofotometrie atomiche (2 cfu): introduzione alle spettrofotometrie atomiche; spettrofotometrie di emissione atomica; spettrofotometria di assorbimento atomico; laser induced breakdown spectroscopy; spettrofotometrie di emissione ottica in plasma (ICP) e accoppiamento ICP-spettrometria di massa (ICP-MS). Tecniche separative (2 cfu):  caratteri fondamentali delle tecniche separative cromatografiche; cromatografia HPLC: fasi stazionarie, strumentazione, rivelatori; cromatografia su fase inversa; cromatografia di scambio ionico; cromatografia di esclusione dimensionale; principi fondamentali della gascromatografia, strumentazione e rivelatori. Tecniche di trattamento del campione, estrazione liquido-liquido, solido-liquido, microestrazione in fase solida. Spettrometria di massa (1 cfu): principi fondamentali della spettrometria di massa; sorgenti e analizzatori; accoppiamento MS-MS; elementi di interpretazione degli spettri di massa.Elettrochimica analitica (1 cfu): voltammetria e polarografia. Statistica univariata applicata al trattamento del dato analitico e allo sviluppo dei metodi analitici (1 cfu). Esercitazioni di laboratorio relative alle tecniche viste durante le lezioni frontali (3 cfu).

 

Modalità di insegnamento

  • Italiano
  • English

L'Insegnamento è strutturato in 56 ore di didattica frontale e 48 ore di didattica di laboratorio. La didattica frontale è suddivisa in lezioni da 2 e 3 ore in base al calendario accademico. La didattiac di laboratorio è suddivisa in esercitazioni di gruppo della durata di 4 ore /giorno, ragruppate in giorni contigui in base al calendario accademico. La didattica frontale si costituisce di lezioni teoriche riguardanti gli argomenti riportati nel programma. La didattica di laboratorio propone agli studenti esercitazioni pratiche riguardanti le tecniche analitiche illustrate durante le lezioni frontali. La frequenza è facoltativa ma fortemente consigliata per le lezioni frontali. Obbligatoria per le esercitazioni di laboratorio.

 

Modalità di verifica dell'apprendimento

  • Italiano
  • English

L'esame consiste in una prova orale. La valutazione in 30/30 è integrata dalla verifica dell'apprendimento dell'attività di laboratorio fatta in base alle relazioni di gruppo compilate in seguito alle esperienze pratiche svolte

 

Testi consigliati e bibliografia

  • Italiano
  • English

Il materiale didattico presentato a lezione è disponibile presso il docente sottoforma di diapositive in formato pdf. Si consiglia come testo base di consultazione: Undergraduate Instrumental Analysis, Robinson, Skelly-Frame, Frame, CRC Press, 7ed., 2014

Registrazione
  • Aperta
     
    Ultimo aggiornamento: 06/06/2018 09:21
    Campusnet Unito
    Location: https://chimicaetecnologie.campusnet.unito.it/robots.html
    Non cliccare qui!